Contenuto principale

presentazione della scuola

esterno scuola

 MORIONDO TORINESE

la nostra scuola dell'infanzia

IGNAZIO MATTA

Via I. Matta, 5

telefono: 011/9876916

vedutamoriondo 

 

Il nome di Moriondo deriva da "Mons Rutundus Cherientum" che nel 1216 alludeva alla formazione del rilievo collinare, comprendente le rispettive frazioni di Bausone e Lovencito.

 Moriondo Torinese appartiene alla provincia di Torino e dista 29 chilometri da Torino, capoluogo della omonima provincia.

Il territorio comunale di Moriondo Torinese si sviluppa in una zona collinare fertile su di una superficie di 650 ettari ed ha una popolazione di circa 700 abitanti.
L’abitato è situato su di una piccola altura che degrada verso la piana di Poirino - Carmagnola, al confine tra la collina torinese ed il Monferrato. Il toponimo, attestato fin dal 1216, è composto dal sostantivo 'monte' e dall'aggettivo 'rotondo' che allude alla conformazione del rilievo collinare.

Dalle finestre della scuola è possibile ammirare il bellissimo paesaggio collinare che circonda Moriondo.

 

panorama

panorama 

 

 

 

 

 

 
A pochi passi dalla scuola ci si trova di fronte ad un meraviglioso castello sulla piazza del quale si svolgono le feste di Natale con i bambini e le loro famiglie.

Nel periodo natalizio il castello è tutto illuminato, la piazza e le vie che la circondano, diventano un luogo particolarmente suggestivo che riportano alla memoria e alla fantasia ricordi di epoche lontane.

Le manifestazioni che si svolgono su di essa assumono un carattere fiabesco. 

 castello

 

 In occasione della festa patronale del Divin Salvatore,ogni anno, la terza domenica del mese di ottobre, si svolge la 

"Sagra del cavolo liscio"

con l'obiettivo, per gli enti locali, di rilanciare la coltivazione e la consumazione del Cavolo Liscio che è stato nei secoli passati un prezioso prodotto legato all'economia prevalentemente agricola del paese, ma anche un ingrediente indispensabile nella cucina tradizionale.

Questa sagra nasce con l'intento di congiungere al presente un passato ricco di storia e tradizioni culinarie.

 

cavolo 

Lanciata nel 2003, è ormai divenuta una tradizione per tutta la zona e non solo. Migliaia di persone gustano i prodotti locali allo stand gastronomico della Pro Loco, fanno acquisti al mercatino dell'artigianato, dei prodotti tipici e dell'antiquariato minore.